EJA STO A CASA, MA NON ZITTA/O!

Decenni di progressivo impoverimento, distruzione e privatizzazione della sanità pubblica e tagli del personale, dei servizi, dei corsi di specializzazione e il foraggiamento continuo della sanità privata con soldi pubblici, ci presentano il conto oggi, “al tempo del corona virus”!
Va bene stare in casa e rispettare tutte le norme anti pandemia: ma non staremo zitte/i! Mobilitiamoci fin da ora per pretendere una sanità pubblica e di qualità, che metta il nostro diritto alla salute al riparo da ogni speculazione!
PARTECIPA ALLA CAMPAGNA
Ecco cosa fare:
  • Realizza uno o più cartelli con gli hashtag
  • Fatti un selfie o una foto con chi in questo momento condivide la quarantena con te
  • Pubblicala sui tuoi canali social
  • Preparati a lottare, perché una volta finita l'emergenza dovremo mettere la parola fine allo smantellamento della sanità pubblica che è l'unica protezione utile in caso di emergenze come queste

Caminera Noa, Potere al Popolo Sardegna, Rifondazione Comunista Sardegna

Posta un commento

0 Commenti