NO al taglio della democrazia per i sardi


Caminera Noa invita a votare No in occasione del referendum del 20 e 21 settembre, confermativo della riforma costituzionale che ha dimezzato il numero di parlamentari.

· Il taglio dei parlamentari non riduce le somme percepite dagli eletti, ma realizza un risparmio dello 0,007 del bilancio dello stato italiano che equivale a una spesa di 1,35 euro all’anno per cittadino. Poco più che il costo di un caffè.

· Se entrasse in vigore il taglio dei parlamentari, si passerebbe da un deputato ogni 96.006 abitanti a un deputato ogni 151.210 (e un taglio analogo si verificherebbe per il Senato). Diciamo No alla riduzione del numero di parlamentari che, anche per la Sardegna, equivale a un taglio ulteriore della rappresentatività e del rapporto degli eletti con i territori. Votiamo No per le stesse ragioni che ci hanno visti contrari alla riduzione del numero di consiglieri regionali in Sardegna e oppositori di un sistema elettorale sardo che penalizza le forze politiche indipendenti e anticoloniali.

· Chi, da indipendentista, invita ad astenersi al Referendum, in quanto si tratterebbe di una questione “italiana”, evidentemente ignora le efficaci scelte tattiche (e si tratta solo di un esempio) dei movimenti anticoloniali di Catalogna o Scozia, che non esitano a “mettere il piede” nelle questioni spagnole o britanniche. Diciamo No perché non lasciamo che lo stato coloniale riduca le dimensioni della “scacchiera parlamentare” a suo uso e consumo.

· Con questa riforma quelli che vengono ancora una volta confinati e ridotti sono gli spazi di partecipazione democratica e popolare, in istituzioni parlamentari già dominate da lobby e comitati elettorali espressione dei grandi interessi. Votiamo No perché ci opponiamo al tentativo di portare a compimento l’involuzione antidemocratica cominciata con la cancellazione del sistema proporzionale.

· Ricordiamo che nel caso di referendum confermativi non è previsto alcun quorum. L’unico modo per partecipare alla decisione è recarsi alle urne.

Posta un commento

0 Commenti